L’enigma del capitale

A tredici anni dalla pubblicazione di Appunti sonori per una cosmogonia caotica (segnalato da Ondarock fra i migliori album del 2007), il castello delle uova, band post-prog con base a Marsala (TP), pubblica il suo nuovo concept, intitolato L’enigma del capitale.

L’enigma del capitale muove la sua narrazione da tre eventi traumatici: il bombardamento alleato di Marsala dell’11 maggio del 1943, in cui morirono, in una sola notte, circa mille persone; lo scoppio della crisi del 2008 e i suoi effetti sulle nostre vite; l’uccisione del sindacalista siciliano Vito Pipitone, raccontata dalla viva voce di Gaspare Li Causi, suo compagno di lotte.

La narrazione, che si avvolge e si annida nelle pieghe del flusso sonoro dell’album, prende le mosse da un frammento dei Kitchen Debates del 24 luglio 1959, recitato da un ospite di eccezione, David Konstan, professore emerito di Classics alla New York University: dal sogno americano del consumo e del benessere perenni sbandierati da Nixon si passa all’incubo neoliberista del post-lavoro e del controllo panottico dei dati personali, all’impotenza umana, alla desolazione dell’irrilevanza, alle passioni tristi alimentate dal flusso fagocitatore del capitale e dalle sue brusche frenate, alla crisi climatica conseguente allo sfruttamento dissennato delle risorse.

La musica è stata composta da “il castello delle uova” (ad eccezione dei brani 4, 9 e 10, rispettivamente di Li Causi; Li Causi; Li Causi e Sinatra). I testi dei brani 1, 3, 5, 6, 7 sono di Pietro Li Causi; i testi dei brani 8 e 9 sono di Benny Marano. I suoni industriali e bellici usati nei brani 4 e 7 sono stati scaricati, e poi manipolati e mixati, da https://www.zapsplat.com/. Il testo in inglese del brano 1 riproduce, con la voce di David Konstan, una parte dei Kitchen Debates del 24 luglio 1959. Il brano 7 vede la partecipazione straordinaria, alla voce, di Ninni Arini (special guest). La voce di coda del brano 7 e le voci dei brani 4 e 10 è tratta da un’intervista a Gaspare Li Causi. I brani 1, 2, 3, 5, 6, 7, 8 de “L’enigma del capitale” sono stati registrati al “Tartaruga Records” di Gregorio Caimi, a Marsala (TP), fra il 2015 e il 2019, in un tempo volutamente lento in cui molte cose sono accadute, molti libri abbiamo letto, molta musica abbiamo ascoltato, e troppe persone care sono andate via. I brani 4, 9 e 10, il basso del brano 3 e gli step aggiuntivi di chitarra sono stati registrati a casa di Pietro Li Causi, a Palermo, fra il 2018 e il 2019. L’album è stato mixato da Gregorio Caimi e Salvatore Sinatra nel 2020. Direttore di produzione è stato Salvatore Sinatra.  Il mastering è stato effettuato da Gregorio Caimi. Le fotografie sono di Salvatore Sinatra, Luigi Spagnolo e Salvatore Castelli. Le foto dal vivo sono un gentile omaggio di Francesco Timo e di altri fan.

La cover

La cover dell’enigma del capitale, in realtà aumentata, è stata realizzata da Ambra Rinaldo.

La realtà aumentata è stata generata da Vito Foderà.

Per fruirla al meglio inquadra l’immagine dopo aver scaricato la app Artivive sul tuo smartphone o sul tuo tablet

… un astronauta, quello che un tempo era stato il simbolo della conquista delle nuove frontiere dello spazio e del futuro, diventa adesso un essere spersonalizzato e privo di legami che fluttua in uno spazio immenso e solitario con un enorme buco nero alle spalle.